Decoupage - Tecnica
Il decoupage è una tecnica decorativa che consente di recuperare e valorizzare qualsiasi oggetto sia nuovo che "da buttare"; si parte dalla scelta dell'oggetto da decorare, dei motivi di carta da ritagliare, per arrivare alla finitura con vernici e eventuale applicazione di accessori come passamanerie, nastri, ecc.
 
Le principali fasi del decoupage


Momenti di produzione in laboratorio e nello spazio espositivo del negozio Si procede con la preparazione dell'oggetto con una semplice applicazione di colore piuttosto che con tecniche di restauro nel caso di oggetti vecchi.

Il ritaglio delle carte richiede precisione e qualche trucco del mestiere, nonché l'utilizzo di forbici adeguate, o bisturi/taglierini.

Molto utilizzata è anche la tecnica del tovagliolo, dove si utilizza il velo stampato per ottenere una decorazione leggera, quasi in trasparenza. Questa tecnica è particolarmente indicata per ottenere un effetto pittorico e per la decorazione di stoffa e ombrelli.

Studiata la disposizione delle carte si procede con l'applicazione utilizzando colle viniliche che vengono distribuite a pennello sia sull'oggetto che sulla carta applicata. Per la tecnica del tovagliolo si procede nello stesso modo, ma utilizzando colle apposite.

Ritocchi pittorici sono a volte necessari per rendere uniforme il decoro sulla superfice dell'oggetto e per ricreare parti dello sfondo.

L'oggetto viene quindi finito con flatting lucido o opaco in base al gusto e allo stile preferito.

Per ottenere un effetto anticato e "crepato" si usano due vernici che reagendo insieme spaccano la superficie compresa la carta.

Briciole d'Arte produce esclusivamente pezzi unici, per verificarne la disponibilità siete pregati di contattarmi.
© Copyright 2003 Giuliana Rossatti